Porta un bacione a firenze.pro

From: "Guido Menestrina" <gmenestr@tin.it>
Date: Mon, 22 Feb 1999 12:06:08 +0100

Scusate se e' poco... ma visto il successo di Nilla Pizzi, mi sono un po provincializzato e propongo un MUST per tutti i cultori della fiorentinita' e del canto popolare d'autore in genere. Guido Note del Traduttore: "L'e' di' fiore" = "e' di Firenze" "'e lucciconi" [pronunciato con l'ultima c aspirata] = "le lacrime agli occhi" {t:Porta un bacione a Firenze} {st:Odoardo Spadaro} {comment:Trascrizione di gmenestr@tin.it} [G] [G] [D] [B] [E] [A] [D] [D] [D] [D] Par[D]tivo una mattina co' un va[D]pore, e u[D]na bella bambina gl'arri[A]vo', ve[A]dendomi la fa: "Scusi, si[A]gnore, per[A]doni, l'e' d'i' fiore, si', lo [D]so... Lei [E]torna a casa lieto, ben lo [A]vedo, ed [Bm]un favore [E]piccolo qui [A]chiedo: La [D]porti un bacione a Fi[D]renze, che [D]l'e' la mia citta' che in [D]cuore ho sempre [Em]qui, la [Em]porti un bacione a Fi[A]renze, la[A]voro sol per rivederla un [D]di'. Son [D]figlia d'emigrante, per [A]questo son distante, la[Em]voro perche' a casa un giorno [D]torne[A]ro', la [D]porti un bacione a Fi[G]renze, se [A]la rivedo e [D]glielo [A7]rende[D]ro'."[D] "Bella bambina!" - le ho risposto allora - "Il tuo bacione a casa portero', e per tranquillita' sin da quest'ora nel cuore chiuso a chiave lo terro'. Ma appena giunto a casa, te lo giuro, il bacio verso i' cielo andra' sicuro... Io porto il tuo bacio a Firenze, che l'e' la tua citta' ed anche l'e' di me, io porto il tuo bacio a Firenze, ne' mai, giammai, potro' scordarmi te. Sei figlia d'emigrante, per questo sei distante, ma sta' sicura, un giorno a casa tornerai, io porto il tuo bacio a Firenze e da Firenze tanti baci avrai." L'e' vera questa storia, e se la 'un fosse, la puo' passar per vera sol perche' so bene 'e lucciconi e quanta tosse gl'ha chi distante dalla casa gl'e'. Cosi' ogni fiorentino ch'e' lontano, vedendoti partir, ti dira' piano: "La porti un bacione a Firenze: gl'e' tanto che 'un ci vo, ci crede? Piu' 'un ci sto! La porti un bacione a Firenze: 'un vedo l'ora quando tornero'. La nostra cittadina, graziosa e si' carina, la c'ha tant'anni eppura la 'un invecchia mai..." Io porto i bacioni a Firenze di tutti i fiorentini che incontrai!