Due minuti di felicita'.pro


From: "Luciano.Pulvirenti" <Luciano.Pulvirenti@ctonline.it> Date: Thu, 1 Jul 1999 07:10:52 +0200 In collaborazione con Angelo Giuntini per i testi: {t:Due minuti di felicita'} {st:Sylvie Vartan} {chords_size: 1} {chords_position: 1} {print_chords:no} {print_major:no} {print_minor:no} {print_seventh:no} {print_bemol:no} {print_bass_not_root:no} {font:Title,Comic Sans MS, 20, 0,true,false} {font:SubTitle,Comic Sans MS, 16, 0,true,false} {font:Lyric,Comic Sans MS, 10, 0,false,false} {font:Chord,Arial, 8, 255,false,true} {font:Comment,Comic Sans MS, 8, 16711680,false,false} {font:Tablature,Courier New, 10, 65280,false,false} {font:Header,Comic Sans MS, 10, 0,true,false} {font:Footer,Comic Sans MS, 10, 0,true,false} {font:Control,MS Sans Serif, 8, 16711680,false,false} {left_margin: 800} {right_margin: 600} {top_margin: 1000} {botton_margin: 1000} {print_orientation: 1} {two_column_on} [E]Ogni sera vai a ca[C#7]ntar pero' non [F#]sei lontano da [F#7]me ed io non [E]son del tutto abb[C#7]andonata, se mi [F#]annoio asc[F#7]olto un [B7]disco di te. Un [E]vecchio disco [C#7]che mi da due [F#]minuti di feli[F#7]cita', cosi' [E]mi sento piu', vi[C#7]cina a te le [F#]sere [F#7]che non sei [B7]con me. [E]E m'immagino [E7]che io faccio [A]quel che voglio di[F#7] te, ti [E]faccio dire cio' che [C#7]piace a me, per cento [F#7]volte oh -io penso a [B7]te-. Questo disco un po' usato da che sei sempre via da me, se le parole si son cancellate, la tua voce e' qui con me. {column_break} Voce da vecchio disco con fruscio: Ogni sera vado a cantar pero' non son lontano da te ed tu non sei del tutto abbandonata, perche' sai io penso a te. Sylvie: E m'immagino che io faccio quel che voglio di te, ti faccio dire cio' che piace a me, per cento volte oh -io penso a te-. Questo disco che mi da due minuti di felicita', lo tengo sempre qui vicino a me le sere che tu sei lontano da me e lo stringo qui sul mio cuor. Voce da vecchio disco con fruscio: Ogni sera vado a cantar pero' non son lontano da te ed tu non sei del tutto abbandonata, perche' lo sai che io penso a te. Sylvie: e lo stringo qui sul mio cuor.