Eccola di nuovo.pro


From: "Luciano.Pulvirenti" <Luciano.Pulvirenti@ctonline.it> Date: Fri, 24 Sep 1999 07:14:25 +0200
In collaborazione con Angelo Giuntini per i testi. Questo ed altri spartiti li troverete su http://digilander.iol.it/giuntini sito dei Favolosi Anni 60 e ovviamente su Amos http://get.to/Amosfree {t:Eccola di nuovo} {st:The Rokes} {chords_size: 1} {chords_position: 1} {print_chords:no} {print_major:no} {print_minor:no} {print_seventh:no} {print_bemol:no} {print_bass_not_root:no} {font:Title,Comic Sans MS, 20, 0,true,false} {font:SubTitle,Comic Sans MS, 16, 0,true,false} {font:Lyric,Comic Sans MS, 10, 0,false,false} {font:Chord,Arial, 8, 255,false,true} {font:Comment,Comic Sans MS, 8, 16711680,false,false} {font:Tablature,Courier New, 10, 65280,false,false} {font:Header,Comic Sans MS, 10, 0,true,false} {font:Footer,Comic Sans MS, 10, 0,true,false} {font:Control,MS Sans Serif, 8, 16711680,false,false} {left_margin: 800} {right_margin: 600} {top_margin: 1000} {botton_margin: 1000} {print_orientation: 1} {two_column_on} [E] {start_of_tab} La ----0-2--2-5-7- 4 Volte Mi 0-0
{end_of_tab} Io l'ho a[A]mata [D]tempo [E]fa[E7][E] ed un gio[D]rno non [E]l'ho rivista [A]piu'. Ma ci son mo[D]menti [E]che ad un tra[D]tto la [E]sento con [A]me. [E] Eccola di[A] nuovo [E] che mi fa [A]ciao. Improvvisamente io la vedo qui da[D]vanti agli occhi [E]miei. Ed eccola di[A] nuovo [E] accanto a [A]me. Quando penso di non rivederla piu' lei[D] viene e se ne [E]va, ma non mi lascia [A]ma-a-[D]a-a-[E]a-a-a[A]-ai. E' finito tutto ormai ed allora perche' io penso a lei. Io non so, non so perche', ma ogni tanto lei torna da me. Eccola di nuovo che mi fa ciao. Improvvisamente io la vedo qui davanti agli occhi miei. Ed eccola di nuovo accanto a me. Quando penso di non rivederla piu' lei viene e se ne va, ma non mi lascia [A]mai. {column_break} [D] Si la [E]sento. [A] [D] Si la [E]sento. [A] {comment:Strumentale: Io l'ho amata tempo fa..... ed un giorno non l'ho rivista piu'.} Ma ci son momenti che ad un tratto la sento con me. Eccola di nuovo che mi fa ciao. Improvvisamente io la vedo qui davanti agli occhi miei. Ma non mi lascia ma-a-a-a-a-a-a-ai, a-a-a-a-a-ai, a-a-a-a-a-ai.