La città degli altri.crd

LA CITTA' DEGLI ALTRI
(1978)
Facchinetti - Negrini

   Re                 Re7+/9          Re6 Re7+/9
Il primo pane caldo del mattino
     Re                        Re7+/9      Re6 Re7+/9
l'inchiostro del giornale sulla mano,
Sol6/Si         La7  Fa#m7            Sim
un caffè di fretta   e una sigaretta
   Sol                       La
il treno non aspetta.

      Re                             Re7+/9    Re6 Re7+/9 
La notte sbianca e il buio si    colora
     Re                                  Re7+/9  Re6 Re7+/9
le case han gli occhi gialli nell'aurora,
Sol6/Si            La7 Fa#m7                     Sim
la città degli altri   suona il suo richiamo
   Sol                          La           Sol (La)
e conta attenta quanti siamo.

         Re           Re7+/9                           Re6
Non so, se un po' più su dei tetti c'è Dio
      Mim  Si7                                     Mim La
se c'è, è tanto che non passa di qui
            Fa#m7  Si7                              Mim
sta lassù, non sa che in queste strade
   La7                 Sol
il cielo non si vede.

STRUM : ( Re )

   Re                   Re7+/9                 Re6 Re7+/9
Il giorno è una moneta appena spesa
   Re                    Re7+/9      Re6 Re7+/9
il treno sfonda l'aria verso casa
                          La7  Fa#m7          Sim
la città degli altri,     la città di rabbia
          Sol                       La             Sol ( La )
scompare in fretta nella nebbia.


         Re      Re7+/9                           Re6
Non so se sopra il mio paese c'è Dio
      Mim     Si7                            Mim
se c'è, l'incontrerò stasera al bar
         Fa#m7 Si7                               Mim
gli dirò,     bevendo insieme al banco
     La7                      Sol
"Signore, sono stanco!"