I duri hanno due cuori.tab

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
I DURI HANNO DUE CUORI
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Parte tra una strofa e l'altra [Andrea Zanovello]

La  Re           La  Re         ~
-0--2
-2--3--3-2
-2--2
-2--0
-0

[NOTA: questa trascrizione mi e' stata fornita da Simone. Mi sono permesso di abbasssarla tutta di un semitono per portarla a quella che mi sembra la tonalita' del CD originale. Spero di non avere toppato] [TAB di Alessandro Marini] [Intro/Outro]RE FA#m MI RE FA#m MI e:
B:
G:
D:
A:
E:
1 . 2 . 3 . 4 . 1 . 2 . 3 . 4 . 1 . 2 . 3 . 4 . 1 . 2 . 3 . 4 . [Intro] [Outro] RE FA#m| MI LA | MI LA e:
B:
G:----7-7-7-7-7---|
D:----7-7-7-7-7-4-|
A:
E:
1 . 2 . 3 . 4 . 1 . 2 . 3 . 4 . 1 2 3 4 1 . 2 . 3 . 4 . 1 2 3 4 intro: D A E D A E D A E A D F#m Un quarto alle dieci e Veleno e' seduto E A D F#m da Mario davanti a una grappa e a un posacicche pieno. E A D F#m Lo salutano male forse perche' sanno tutto di lui E D F#m o almeno ne sanno una loro versione. E A D F#m Una foto di donna gli brucia da dentro la giacca E A D F#m chiaramente dalla parte del cuore E A D F#m E e la gamba gli duole del peso e del freddo di un cannone A D F#m che chissa' come e' riuscito a trovare E D E non ha tempo ne voglia di pregare Dio perche' vuol contare soltanto sul suo dolore, su sei colpi [riff]A e infine su di se'. D F#m D E [TAB di Alessandro Marini] [Riff]LA RE FA#m MI e:---|
B:--/|\
G:-2-|-2
D:---|
A:---|
E:---|
4 1 2 3 . 4 . 1 2 3 4 . 1 2 3 4 . 1 2 3 . 4 . A D C'e' chi ha scelto la donna sbagliata F#m E e forse ha scelto per tutta la vita A D F#m E altra scelta che ha e' di farla finita A D E c'e' chi ha scritto bestemmie sul cuore F#m E pero' i conti per se' li sa fare A D F#m E ma il totale non cambia anche se fa star male. E C#m Pero' non piange mai D E se non e' davvero solo A D I duri hanno due cuori F#m D E col cuore buono amano un po' di piu' A D I duri hanno due cuori F#m col cuore guasto D E A D F#m odiano sempre un po' di piu' ooohhhh! D E A D F#m E Un quarto alle due e Veleno e' seduto sul ponte sul fiume a vedere la pistola affondare adesso il freddo e' reale e' passato alle ossa uscendo per forza dal cuore di cosi tanto mondo c'e' solo un posto in cui possa tornare e gli scappa una stramaledizione sta pensando che la sera dopo dara' un cazzotto ad un tipo che questa sera rideva di lui e si e' fatto sentire dara' pugni alla porta di camera sua e urlera' alla sua donna e al suo amico di fare piu' piano e sul suo divano si stendera' C'e' la notte di chi c'ha un amante e la notte di chi non ha niente e la notte per forza volenti o nolenti E c'e' chi ha perso una brutta partita ma comunque una fiche gli e'restata e puo'darsi ci sia un altro giro di ruota E poi non piange mai se non e' davvero solo I duri hanno due cuori col cuore buono amano un po' di piu' i duri hanno due cuori col cuore guasto odiano sempre un po' di piu' ooooohhhhh! outro: D E A D F#m E D A E(tre volte questi tre accordi) A (di chiusura) ciao, Simone Simonep@sintec.it +-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-+-