Olocausto della liberta'.crd


From: bigjo@tiscalinet.it (Giuseppe LORENA) Date: Fri, 29 Oct 1999 20:19:44 GMT
OLOCAUSTO DELLA LIBERTA'
RE- Apartheid: segno di una follia. RE- LA- Apartheid: una lenta agonia. RE- Apartheid: quando finirà LA- RE- LA- l'olocausto della libertà? RE- LA- RE- DO John camminava da solo fra le baracche deserte, RE- LA- a piedi le strade son lunghe per chi FA SOL LA non può entrare negli autobus. RE- LA- RE- DO Qualcosa di strano nell'aria, come una tensione di guerra, FA RE- poi d'improvviso qualcuno lo chiama, SIb SOL LA ma è già circondato, la vittima è lui! Ma John non prova vergogna per la sua pelle diversa, mentre volano sassi e offese per lui dalla rabbia bianca della città. Una legge antica e crudele lo costringe a subire in silenzio. Picchiato a sangue come un cane randagio si sente morire, nessuno ha pietà! RE- LA- Segno di una follia... Una lenta agonia... RE- LA- SOL SIb Quando finirà l'olocausto della libertà? Ferito dentro e di fuori, John fa ritorno alla casa; raggiunge in fretta la stanza perchè nessuno deve soffrire per lui. Reprime il dolore nel cuore, perchè non vuole più odiare; sa che la catena di questa oppressione con la non-violenza si spezzerà. Segno di una follia... John quanti ne conosciamo anche nel nostro quartiere, di gente che soffre in silenzio e che sta emarginata come sei tu! Venuti da altre nazioni, emigrati, zingari o anziani, mal sopportati, costretti a subire la segregazione anche fra noi! Apartheid...
///// ( o o )
Giuseppe LORENA e-mail: bigjo@tiscalinet.it ICQ#: 41895207
"La pace verrà e fiorirà dalle nostre mani, se avrà trovato posto già dentro di noi." Genrosso
.oooO
\ ( ( ) \_) ) / (_/