Benedici o signore.crd


From: bigjo@tiscalinet.it (Giuseppe LORENA) Date: Fri, 29 Oct 1999 20:18:57 GMT
BENEDICI, O SIGNORE
RE- Nebbia e freddo, DO giorni lunghi e amari RE- mentre il seme muore. FA Poi il prodigio DO antico e sempre nuovo SIb7+ del primo filo d'erba. FA DO E nel vento dell'estate RE- FA ondeggiano le spighe: DO LA RE avremo ancora pane. SOL RE SOL RE Benedici, o Signore, DO SOL LA4 LA quest'offerta che portiamo a Te. SOL RE SI- FA#- Facci uno come il pane MI SOL RE che anche oggi hai dato a noi. Nei filari dopo il lungo inverno fremono le viti. La rugiada avvolge nel silenzio i primi tralci verdi. Poi i colori dell'autunno, coi grappoli maturi: avremo ancora vino. Benedici, o Signore, quest'offerta che portiamo a Te. Facci uno come il pane che anche oggi hai dato a noi.
///// ( o o )
Giuseppe LORENA e-mail: bigjo@tiscalinet.it ICQ#: 41895207
"La pace verrà e fiorirà dalle nostre mani, se avrà trovato posto già dentro di noi." Genrosso
.oooO
\ ( ( ) \_) ) / (_/