Il mio amico vende il te'.pro

IL MIO AMICO VENDE IL THE' (Luca Dirisio)
edit by QUIQUO (Marco)  /  http://quiquo.altervista.org
(su Quiquo tutte le diteggiature degli accordi, la lavagna di Archimede per
cambiare la tonalità, separare il testo dagli accordi e scegliere il layout
di stampa)

[RE] Corri vai a scuola,[SOL] corri vai a scuola
[RE] sennò ti boccia[SOL]no,
[RE] Devi studiare [SOL] non ti drogare,
[RE] loro ti insegna[SOL]no.
[SIm] E cosa comprare, e [FA#m] cosa pensare
tu [SOL] devi essere libe[LA]ro,
[SIm] Per una donna [FA#m] bella ed ingorda
[SOL] che non si sazia [LA] mai,
proprio [RE] mai. [SOL] [RE][SOL]

Corri al cantiere, corri al cantiere
sennò ti cacciano,
Devi sudare, devi rischiare,
loro ti osservano.
Per guadagnare, per rifiutare
devi fermare l'attimo,
lungo una vita, lungo una strada
che non finisce mai,
e non lo sai.

Ma [RE] qui non ci [SOL] sente nes[RE]suno, [SOL]
siamo [RE] tante s[SOL]telle di [RE] fumo, [SOL]
che con[RE]vivo[SOL]no, si tor[FA#]menta[SIm]no,
[SOL] sempre umilmente, sempre umilmente
[LA] sempre umilmente.

Dice il mio amico, dice il mio amico,
quello che vende il tè,
che per campare devi inventare
basta riflettere.
E vende il suo pacco pieno di gioia,
alle signore nobili,
quelle che non sanno fare niente,
ma sanno spendere vivere.

E poi c'è una vecchina, una nonnina,
che vive accanto a me,
che ha lavorato per cinquant'anni
E non ha niente per se.
Neanche un marito, che la consoli,
quando si sente fragile,
vive da sola, parla da sola
e morirà così, sola
sola

Ma [RE] qui non ci [SOL] sente nes[RE]suno, [SOL]
siamo [RE] tante s[SOL]telle di [RE] fumo, [SOL]
che con[RE]vivo[SOL]no, si tor[FA#]menta[SIm]no,
[SOL] sempre umilmente, sempre umilmente
[LA] sempre umilmente.
Ma qui non ci sente nessuno,
siamo tante stelle di fumo,
che convivono, si tormentano,
sempre umilmente, sempre umilmente
sempre umilmente