L'amore segue i passi di un cane vagabondo.crd


From: Boil Giuvill <boil_giuvill@hotmail.com> Date: Tue, 27 Jul 1999 23:43:34 +0200 # from "Pascucci Emanuele" <pascucci@cli.di.unipi.it> {t: L'amore segue i passi di un cane vagabondo} {st: Diaframma} e|----0--0----0
B|----3--3----1
G|----0--0----0
D|----2--2----2
A|----2--2----2
E|----0--0----0
Seduti a tavola di quel misero caffe' tu come stai... bla... bla... bla io come sto... bla... bla... bla... che senso c'e' a unir parole con le altre che senso c'e', qui non si arriva a niente e amore, se vuoi mangiare fallo con le mani, fossi in te no mi riguarderei. Il cameriere ci ha sorriso, altrimenti nessuno mi ama... io voglio aspettare che la fame cresca e che magari non passi mai. Hai un vestito nuovo ? No, e' lo stesso ri voltato. Usi secche pulizie, o hai soltanto simbolismi oscuri... Il vero amore... il vero amore Il vero amore forse e' la' fuori il vero amore e' lontano nelle ruote del mio furgone nel suo motore ormai nuovo... e' negli occhi del cameriere, dentro i suoi muscoli giocondi. Il vero amore e' negli occhi dei cani vagabondi Il vero amore sorride soltanto ai cani vagabondi Il vero amore e' nei passii di un cane vagabondo.