Fammi male.crd


FAMMI MALE Massimo Di Cataldo
Do Com’é difficile parlare, Fa Sol4 Sol quando il silenzio é già un dolore Re- La- il ticchettio delle lancette spacca i muri Fa Sol4 Sol severe passano le ore Com’é difficile reagire, a questo male senza nome e tu mi guardi come se fossi da buttare e non sai più che cosa dire Do Perché non é mai stato facile Fa Sol andare avanti insieme a te La- tu che non sei mai stata docile Sol almeno non con me Do Fa Allora fammi male ancora fammi male Re- Sol ma dammi almeno la speranza che non ho Do Fa aiutami a capire che cosa posso fare Re- Sib prima che sia troppo tardi, prima che Re- Do questa vita chiuda gli occhi su di me Fa La- Do Com’é difficile cambiare, quando la vita é sempre uguale e le abitudini diventano nei giorni un laccio che si stringe al cuore Com’é difficile riprendere quello che il tempo ci ha rubato per cancellare e non ripetere tutti gli errori del passato Allora fammi male ancora fammi male ma dammi almeno la speranza che non ho aiutami a capire che cosa posso fare prima che sia troppo tardi,prima che questa vita chiuda gli occhi su di me Sol# Mib Fa- Mib E mentre il tempo é come sabbia tra le dita Sol# Sol passano le ore come cingoli sul cuore... Do Fa La- Sol fammi male. Gabrix gabrieletomatis@yahoo.com