Pane e castagne.crd

From: m.trois@tiscalinet.it (Marcello Trois)
Date: Sun, 21 Feb 1999 14:06:25 GMT

Pane e castagne (Francesco DE GREGORI) LA- LA-9 LA- LA-11 Mangiamo pane e castagne, LA- LA-9 LA- LA-11 in questa notte di luna LA- LA-9 LA- le mani bene ancorate RE- LA- su questa linea DO SOL FA DO Domani ce lo diranno, SOL DO dove dovremo andare. LA- LA-9 LA- Ce lo diranno domani RE- LA- cosa dovremo fare Ci sta una terra di nessuno da qualche parte ne cuore come un miraggio incastrato tra la noia e il dolore. Domani ce lo diranno, come dovremo arrivare. E c'Ŕ una terra di nessuno, ci si deve passare. FA SIb FA Aspettami ogni sera, FA SIb DO davanti a quel portone FA SIb FA DO RE- e se verrai stasera, DO SIb DO ti chiamer˛ per nome ChissÓ che occhi avremo, chissÓ che occhi avr˛ ma se verrai stasera ti riconoscer˛ FA SI FA Mangiamo pane e castagne, come una poesia perduta nella memoria, dei tempi di scuola domani ce lo diranno, cosa vorranno che sia Ce lo diranno domani, prima di andare via Aspettami ogni sera, davanti a quel portone e se mi chiami amore, mi chiamerai per nome chissÓ che occhi avremo, chissÓ che occhi avr˛ ma se mi chiami amore, io ti risponder˛ Marcello Trois
http://web.tiscalinet.it/lello/ e-mail : m.trois@tiscalinet.it