Eugenio.crd


EUGENIO
(De Gregori-Viva l'Italia)

Chissā che fine ha fatto Eugenio, barba da mascalzone, sotto che stelle si fa la notte,
do                                      mi-                  re-                 sol

sotto che sole fa colazione. Lui che c'ha gli occhi cosė tranquilli, chissā che mare
          do                                                                    mi-

avrā incontrato, se le onde avevano i capelli bianchi quando l'ha attraversato.
                           re-                sol             do

E quanti amici avrā incontrato giā, e quante belle signorine al chiar di luna.
re-                          sol     re-                               sol

Chissā che fine ha fatto Eugenio, barba portafortuna, chissā che sogni che si inventa
do                                mi-                            re-          sol

e sogni che si fuma.
        do

E lontano lontano, in qualche altro paese, certamente avrā comprato un diamante ed un
la        re-      si              mi-     fa              do

turchese da portare a chi č rimasto qua.
re7         fa              sol     do

Chissā che fine ha fatto Eugenio, anima da pirata, che si č lasciato dietro le spalle
re                                        fa#-              mi-                  la7

una cittā sbagliata, e che ha viaggiato con le scarpe e con le orecchie e con il cuore.
    re                                                         fa#-

Chissā che fine ha fatto Eugenio disteso in mezzo al sole.
           mi-           la7                re

E lontano lontano, in qualche altro paese, certamente avrā comprato un diamante ed un
si         mi-     do#             fa#-   sol              re

turchese da portare a chi č rimasto qua.
mi          sol             la      re



by zampman