Baci da pompei.crd

BACI DA POMPEI
Testo e musica di Francesco De Gregori

####################################################################### # Quella che segue dovrebbe essere una trascrizione abbastanza # # fedele. Naturalmente solo a un pazzo o a De Gregori stesso potrebbe # # venire in mente di suonarla così com'è senza un capotasto, # # perciò vi consiglio di alzare il tutto di mezzo tono se non # # possedete questo magico aggeggio (io per esmpio non ce l'ho!). # # Se volete segnalarmi qualche errore, regalarmi un capotasto o # # semplicemente fare due chiacchiere scrivete a: # # gandalfilgrigio@usa.net # #######################################################################
MIb LAb Non fu il coltello che tagliò, non fu la luna SIb MIb LAb Che tramontò, non fu la stella che schiarì la notte SIb SOL LAb La notte che arrivò e che s'illuminò MIb E non fu lei che disse "no" SIb MIb E non fu lui che disse MIb7 LAb E non fu lei che disse "no" SIb Mib E non fu lui che disse "no" E non fu la nuvola che passò, non fu la nuvola Che si fermò e congelò il vapore dell'estate E le parole liberate Senza fretta E non fu lei che disse "aspetta" E non fu lei che disse E non fu lei che disse "aspetta" E non fu lei che disse "aspetta" REb SOLb SOLb/LAb Che passi il segno della piena REb SOLb SOLb/LAb Su questo cuore e su questa schiena REb SOLb SOLb/LAb E si addormentino gli amanti REb SOLb SOLb/LAb All'ombra del vulcano REb REb7 SOLb6 Possa bruciare sempre la tua mano LAb LAb/DO SIbm7 Nella mia mano LAb SOLb6 E consumarsi il mio destino MIbm7/9 REb Col tuo destino DOb7+/9 REb REb4# E questa pioggia ritorni vino REb SOLb REb/FA LAb4 REb MIb7/9 E questa cenere diventi vino Non fu il coltello che tagliò, non fu la luna Che si inabissò, non fu la stella che sparì, non fu la notte Quando si squagliò E non fu l'aurora E non fu lei che disse "ancora" E non fu lui che disse E non fu lei che disse "ancora" E non fu lui che disse E non fu lei che disse "ancora" E non fu lui che disse "ora" Che passi il segno della piena Su questo cuore e su questa schiena E si addormentino gli amanti All'ombra del vulcano Possa bruciare sempre la tua mano Nella mia mano E consumarsi il mio destino Col tuo destino E questa pioggia ritorni vino E questa cenere diventi vino