Cosa sara'.crd

COSA SARA`                                                        LUCIO DALLA


DO  MI-  LA-  SOL

DO                                      MI-
Cosa sarů, che fa crescere gli alberi e la felicitů
                       LA-                       SOL
che fa morire a vent'anni anche se vivi fino a cento
       DO                               MI-
cosa sarů, a far muovere il vento, a fermare il poeta ubriaco
             LA-                                   SOL
a dare la morte per un pezzo di pane o un bacio non dato.
FA        SOL7        DO
Oh, cosa sarů, che ti svegli al mattino e sei serio
           LA-
che ti fa morire ridendo di notte all'ombra di un desiderio
FA        SOL7        SIb
oh, cosa sarů, che ti spinge ad amare una donna bassina perduta
FA                                               SOL      DO  MI-  LA-  SOL
la bottiglia che ti ubriaca anche se non l'hai bevuta.
DO                           MI-
Cosa sarů, che ti spinge a picchiare il tuo re
                 LA-                              SOL
che ti porta a cercare il giusto dove giustizia non c'Ő
       DO                       MI-
cosa sarů, che ti fa comprare di tutto anche se Ő di niente che hai bisogno
LA-                           SOL
cosa sarů, che ti strappa dal sogno.
FA        SOL7        DO
Oh, cosa sarů, che ti fa uscire di tasca dei:"No! Non ci sto"
   LA-
ti getta nel mare e ti viene a salvare, 
FA        SOL7       SIb            FA                 SOL    DO MI- LA- SOL
oh, cosa sarů, che dobbiamo cercare,    che dobbiamo cercare.
       DO                            MI-
Cosa sarů, che ci fa lasciare la bicicletta sul muro
                  LA-                           SOL
e camminare la sera con un amico a parlar del futuro
       DO                    MI-
cosa sarů, questo strano coraggio paura che ci prende
                  LA-                 SOL
e ci porta ad ascoltare, la notte che scende.
FA        SOL7     DO
Oh, cosa sarů, quell'uomo e il suo cuore benedetto
    LA-                           FA           SOL7
che sceso dalle scrpe, dal letto, si Ő sentito solo
  SIb                            FA
e come un uccello che in volo, e come un uccello che in volo
           SOL7           DO  MI-  LA-  SOL (ad ibitum)
si ferma e guarda giŚ.