Solitudine.crd

SOLITUDINE			Nino D’Angelo

SOL								      MIm
Come stai? A quest’ora, lo so che è un po’ tardi, volevo sentirti
         DO		   RE			     SOL
E la notte diventa più notte per chi è triste e sola
SOL							          MIm
Con chi sei? Con chi esci la sera e ti fai zuccherare il caffè?
	DO			      RE			         SOL
Chi ti guarda negli occhi e non sa che se piangi è per me.
MIm				SIm
Ma pecchè te voglio bene ancora,
	DO			   SOL
si poi ‘e me nun te ne ‘mporta cchiù
MIm					SIm
‘N’ato ammore ca me chiamme “ammore “
	  DO			RE
nunn’è ddoce comm’o dice tu.
        SIb			  FA
RIT: Io te respiro ‘int’a sta solitudine
FAm				    MIb
 e me cammine ancora dint’all’anema
MIbm				          SIb
Dint’a sta voglia ‘e nun vulè cchiu niente
DO			          FA
 sento ca m’appartiene tu sultanto.
SIb			  FA
E te respiro int’a sta solitudine
FAm			      MIb
e te racconto dint’a tutt’e llacreme
MIbm				      SIb
E mentre o juorne passano ‘int’e juorne
DO				    FA	RE
 io cerco sempre a tte dint’a sta noia

SOL							         MIm
Che cos’è questa grande paura di stare a parlare con te
	  DO 			      RE				SOL
Ma che d’è ca me piglia ‘int’e mmane e me porta addu te
	   SOL						   MIm
Voglio a te accussì nu difetto ca tiene è nu pregio pe’ me
	DO			 RE		   SOL
E chest’ansia me piglia cchiù forte da t’aggi’a vedè
MIm				SIm
Ma pecchè te voglio bbene ancora
        DO		        SOL
si cu te nun stongo bbuono cchiù
	MIm			SIm
Ma la testa non comanda il cuore,
	DO			  RE
 t’arricuorde? Mo’o ddicive tu.
         SIb			   FA
RIT: Io te respiro ‘int’a sta solitudine	[Pecchè te voglio bene]
FAm					MIb
Quanno ‘ e st’ammore sfoglio tutt’e ppaggine	[Aiutame a nun ce penzà]
MIbm				      SIb
E nu ricordo tuoio è comm’a ‘na musica	[Dimme ca n’ato nun ce sta]
DO				      FA
ca nasce allera e po’ è cchiu malinconica	[io nun te pozzo maje scordà]
SIb		FA
Dint’a sta solitudine		[e dimme se me pienze o no]
FAm				        MIb
E po’ me manca a forza pe’ combattere	[tu m’è ‘mparato a cammenà]
MIbm				SIb
‘sta vita ca s’è fatta cchiù difficile		[e si cresciuta pe m’amà]
DO				      FA
Vicino a te pareva assale cchiù facile	[e tu si o viento pe’ vulà]

SIb		FA
Dint’a sta solitudine
FAm				MIb
E me cammine ancora dint’a ll’anema
MIbm				        SIb
Dint’a sta voglia e nun vulè cchiù niente
DO				FA
Siento ca m’appartiene tu sultanto.

SIb FA  FAm  MIb  MIbm  DO  FA