Quei due.crd

QUEI DUE - CLAUDIO BAGLIONI


INIZIO:  MI-9   DO7+  LA-7  LA-7/FA#   MI-/SI  SI  x3    (Finale MI-9)


MI-
non  niente

 DO/MI                         FA#/RE#
e tutto sta in quel niente

              SI-/RE                    MI/DO#
e tutto sembra uguale a sempre

             DO7
intanto i due l accanto

SI             SI7
sono quasi al conto
MI-                DO/MI

lui non parla tanto e spiega

FA#/RE#                            SI-/RE
come un maschio alla deriva

MI/DO#             DO7
con il raschio che gli annega

SI              SI7
gi nella saliva
MI-                 SI/FA#

lei ha un'aria persa

     MI-/SOL    RE-dim/SOL#
da uscita di scuola

           LA-           LA-/FA#
e ogni tanto si versa

           SI4        SI7
una mezza parola
MI-            SI/FA#

lui si sofferma

MI-/SOL         RE-dim/SOL#
a guardare l'orario

     LA-          LA-/FA#
ma la vita ferma

         SI4          SI7
su un altro binario



(STESSI ACCORDI)

cuore e amore

qui non fanno rima

non  come un quiz

e quella giusta  l'ultima risposta

non la prima

lei che fa una faccia apposta

e sbraccia nella luce brutta

che si butta sul vestito

che la tocca tutta

lui con la ruga

di quando  un po' tardi

la linea di fuga

di tutti  suoi sguardi

lei  gi quell'altra

che ha la stessa voce

ma un po' meno scaltra

e un po' pi feroce



MI-/DO#      SOL/RE     LAdim/RE#    DO#dim/MI SI/FA#
  lui vede     s            dentro          un rifle    sso
MI-/DO#    SOL/RE           LAdim/RE#       DO#-dim/MI      SI7
lei che      non c'         sempre pi        spe            sso


MI-9
ma che cosa  mai

   MI-/RE                 DO7+
 splendore per pochi angeli

 DO/SI              LA-7
 dolore per tanti diavoli

         LA-/FA#         SI4 SI7
e per gli uomini  amore

MI-9
specchio degli dei

         MI-/RE              DO7+
che a sorprendersi l d i brividi

          DO/SI           LA-7
fino a prendersi graffi e lividi

        LA-/FA#    MI-/SI  SI7  MI-  (COME INIZIO)
ed arrendersi come quei due



(STESSI ACCORDI DA CAPO)

e sono aghi di pino

al vento che ha soffiato su

un momento

per buttarli l vicino

e illuderli di aver volato

lui ha un sorriso pi smagliato

e si specchia e taglia

strade di tovaglia

e quella storia vecchia

che gi impaglia

lei che s'appoggia

e si riempie il seno

e su guance di pioggia

occhi d'arcobaleno

lui l'accarezza

col dorso di una mano

e quanta bellezza

che cade lontano

lei a mento in su e un lato solo

lui a testa in gi caduto in volo


ma che cosa  mai

 un rumore di quanti battiti

 un rancore di troppi fremiti

e per tutti  l'amore

favola da eroi

che pretendersi l  da stupidi

per nascondersi poi da pavidi

e perdersi come quei due

     DO/MI
non  niente
  SI/RE#        MI7/RE       LA-/DO
e tutto          sta in quel niente
FA#dim/SI   SI/LA         MI-/SOL MI-/FA# MI-  MI-/RE#
e tutto          sembra come     sempre

         DO/MI
non  niente

   SI/RE#  MI7/RE    LA-/DO
e intanto i due l accanto

FA#dim/SI    SI/RE#
sono al       conto


MI-9                       MI-
ma che cosa  mai
        MI-/RE           DO7+
 il bagliore di alcuni attimi

     DO/SI          LA-7
 l'errore di mille secoli

           LA-/FA#         SI4  SI7
e per sempre  l'amore

SI/RE#      MI-9               MI-
amore e muore prima o poi

           MI-/RE           DO7+
con lo svendersi il cuore e l'anima

         DO/SI              LA-7
con lo spendersi ogni lacrima

    LA-/FA#            MI-/SI            SI7
e rendersi conto che siamo noi

        MI-
quei due       (COME INIZIO)