E apri quella porta.crd

E apri quella porta
C. Baglioni - A. Coggio

                                                             F#m   G#m
Ed apri quella porta…  ed apri quella porta…  ed apri quella porta!
   A                                                            F#m
Ed apri quella porta…  e falla corta…  insomma…  sai che me ne importa?
          D                E
Fammi entrare un momento solo  poche storie, cielo!
D                 E                         F#m
Cosa vai a pensare?  Ma giusto…  solo per parlare…
   A                                                   F#m  G#m
E vado via…  sto andando via…  me ne sono quasi andato via
   A                                                      F#m
Se tu non cambi idea  parola mia  che faccio qualche fesseria!
          D                  E                   D                 E
Mondo fottuto  la farò finita…  fatti 'sta risata  te lo sei voluto…
            D       E   A    C#m      F#m     F#m/E    D                  E
Ah… non t'avessi incontrato  mai incontrato…  sono perduto oramai che spero
        D      E   A           C#m      F#m
Domani sul "Messaggero"  tu vedrai se è vero
F#m/E       D                         E            D       E       F#m
Già si fa scuro  questo non è un gioco  pensaci ancora…  almeno un poco…

   F#m7/E D C#m Bm A E   C Em/B Am G F Em G

     E dai, coraggio  un uomo come me  una donna come te…

    F                           G
Mannaggia alle donne  a tutte quante le donne
C       Em/B     Am           G
Una per una sono tutto un programma
       F                    G
Ci ho certe madonne  mamma mia! Che madonne!
C           Em/B         Am    G
Ma dai  non torna la tua mamma…
      F                  C          G                         C
Hai capito male  è uno sfogo  anche se il gioco vale  quando dura poco
        F                    C          G                          E7     ]
Ma che razza di fesso sono stato  anche se, lo confesso, mi ero innamorato
   A                                             F#m  G#m
E Dio ti benedica  Dio ti benedica  sei una vera amica
    A                                                       F#m
Io non ti mangio mica  e che fatica!  Tu sei proprio una gran… donna
           D                     E                     D                E
Che bella casa! Complimenti, cara!  Non ci credo ancora  ti sei persuasa
                      F#m
Oh grazie… bevo una gazzosa
     A                                                     F#m  G#m
Che comoda poltrona  statti buona  guarda un po' che birbacciona
     A                                                    F#m
Ti prego… buona… statti un poco buona  ferma con le mani  buona…
            D                      E               D                   E
Mi sembra presto  poi non è poetico  il solletico no… non volevo questo
             D       E   A     C#m    F#m
E statti un poco al tuo posto… al tuo posto!
F#m/E    D                     E
Sono disposto ma non era adesso…
            D       E    A             C#m        F#m
Non starmi sempre più addosso  stammi almeno a un passo
F#m/E         D                          E            D      E       F#m
Ho il fiato grosso  questo non è un gioco  vorrei pensarci almeno un poco

   F#m7/E D C#m Bm A E   C Em/B Am G F Em G

     E dai…  ma sì,  ma insomma…  te…  una donna…  non è…  non è questo

    F                           G
Mannaggia alle donne  a tutte quante le donne
C       Em/B     Am           G
Una per una sono tutto un programma
       F                    G                 C       Em/B          Am   G
Ci ho certe madonne  mamma mia!  Che madonne!  E se tornasse la tua mamma?
      F                  C             G                     C
Hai capito male  è uno sfogo  sei una donna ideale  proprio tutta fuoco
       F                        C
Dove vuoi che vada?  Sta' tranquilla
          G                       E7
Scendo un attimo in strada  a spostar Camilla